Informazioni utili

Come affrontare un viaggio in Macedonia? Ecco alcune informazioni uniti per evitare sorprese.

La Repubblica ex iugoslava di Macedonia (FYROM), denominazione ufficiale della Macedonia, non richiede ai cittadini italiani il visto di ingresso al paese. Sufficienti carta d’identità e/o passaporto (leggi tutto su viaggiaresicuri.it).

La moneta locale è il dinaro macedone (MKD). Un euro vale circa 60 dinari. Quanto basta, in rapporto al potere d’acquisto, per offrire abbondanti gioie agli abitanti di Eurolandia, italiani compresi. Molto conveniente il cambio moneta presso gli sportelli adibiti del sistema postale locale, come quello attivo all’Aeroporto Alessandro Magno di Skopje. Più esosi i cambiavalute privati. In tutto il paese sono attivi sportelli bancomat aderenti ai circuiti Mastercard e Visa.

Nessun problema anche per l’uso dei cellulari con scheda italiana dei principali operatori (Tim, Vodafone, Wind). Per chiamare l’Italia dalla Macedonia è sufficiente comporre il prefisso 0039, seguito dal numero fisso con prefisso completo o dal numero mobile.

Valida anche la patente di guida italiana. Attenzione: limite alcolico alla guida al 0,05%, cinture sempre allacciate, fari accesi anche di giorno e, in moto, casco ben allacciato in testa sia per conducente che per passeggero.

Il Diario di Viaggio continua

La Macedonia rappresenta una sorta di crocevia della penisola balcanica. Civiltà antica, conserva un tesoro dal fascino, il mistero e la bellezza a tratti imbarazzante.

Come arrivare in Macedonia? La repubblica balcanica oggi offre collegamenti aerei molto convenienti da Milano - Bergamo, Venezia – Treviso e Roma Fiumicino.

Come afferma ogni buon macedone, la Macedonia è un paese piccolo con un grande cuore. Un detto confermato dall’ospitalità locale, calorosa e sincera.

La stazione internazionale di Skopje rappresenta il punto di partenza ideale per muoversi in Macedonia. Treni, bus, taxi, autonoleggio o bicicletta: ecco cosa scegliere.

Slide background