Benvenuti in Macedonia

La Macedonia rappresenta una sorta di crocevia della penisola balcanica

Civiltà antica, risultato dell’intreccio tra le culture greca, bulgara, serba e albanese, esempio di convivenza fra le religioni cristiano ortodossa e islamica, conserva un tesoro dal fascino, il mistero e la bellezza a tratti imbarazzante: monasteri e castelli medievali, bazar turchi, chiese bizantine, moschee ottomane e inesauribili ricchezze archeologiche.

Attorno, un paese verde, una natura viva che dona panorami mozzafiato. Oltre il 7% del territorio macedone è protetto e tutelato. I numeri parlano chiaro: 3 parchi nazionali, 4 riserve naturali integrali, 3 paesaggi protetti e 33 aree dichiarate “monumenti naturali”.

Lontana dalle mete tradizionali del turismo di massa, il paese mantiene una piacevole genuinità ormai estinta in buona parte della vecchia Europa.

Abbiamo le prove: andate a vedere La Macedonia di Umut Kaner

Il Diario di Viaggio continua

Come arrivare in Macedonia? La repubblica balcanica oggi offre collegamenti aerei molto convenienti da Milano - Bergamo, Venezia – Treviso e Roma Fiumicino.

Come afferma ogni buon macedone, la Macedonia è un paese piccolo con un grande cuore. Un detto confermato dall’ospitalità locale, calorosa e sincera.

La stazione internazionale di Skopje rappresenta il punto di partenza ideale per muoversi in Macedonia. Treni, bus, taxi, autonoleggio o bicicletta: ecco cosa scegliere.

Come affrontare un viaggio in Macedonia? Ecco alcune informazioni uniti per evitare sorprese. Ai cittadini italiani non è richiesto alcun visto di ingresso.

Slide background